skip to Main Content
+39 06 3759141 Ag802@hdiarete.it
Web Reputation

I tempi cambiano e con loro cambiano anche le necessità che un professionista ha. Se, in generale, è sempre stato importante tutelare la propria immagine, adesso con Internet è diventato un passaggio davvero importante. In rete puoi vendere prodotti o servizi e puoi anche facilmente trovare nuovi clienti. Devi stare attento però.

E’ altrettanto facile, infatti, avere problemi con la web reputation, che è la tua reputazione online e cioè quello che in rete si dice su di te. Considera che una pratica molto comune per danneggiare la concorrenza prevede il costruire in rete “una brutta fama” ai leader di settore per scoraggiare nuovi utenti ad avvicinarsi a te. Come difenderti?

A chi interessa

Innanzitutto metti a fuoco che godere di una giusta fama in rete è importante per tantissime categorie che vivono anche grazie al passa parola degli utenti. La facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza di Roma ha pubblicato una ricerca in cui ha dimostrato che oltre l’80% dei consumatori in rete decide di procedere all’acquisto dopo la lettura degli UGC. Cosa sono?

Si tratta degli User Generated Contents e cioè contenuti generati dagli utenti. Per farti capire ancor più facilmente, si tratta di tutti i commenti e di tutte le recensioni online che le persone scrivono di prodotti, servizi e aziende sui blog, siti e social network.

Ecco perché avere una buona web reputation serve soprattutto a:

  • Agenzie assicurative;
  • Ristoranti e pub;
  • Hotel;
  • Concessionari d’auto;
  • Palestre e centri benessere;
  • Web agency.

Pensa a quante volte hai cercato di capire se un ristorante è buono o caro dai commenti delle persone o se un hotel è abbastanza pulito. Classici esempi di web reputation.

Il ruolo centrale delle recensioni

Partendo da quanto appena affermato è chiaro che per controllare la web reputation si parte dal controllo in rete delle recensioni che ci sono su di te e sui tuoi prodotti. Una sola recensione velenosa può arrivare ad un pubblico molto vasto che si costruirà un’immagine sbagliata della tua attività.

La Social Media Research della Boston University ha sottolineato che, su decine di commenti positivi, ne basta uno negativo per stroncare definitivamente il nome di un professionista. Ti devi difendere. Per fortuna esistono gli strumenti per farlo.

I passaggi chiave per difendere la reputazione online

I passi per tutelare la web reputation sono chiari. I più importanti da seguire sono questi:

  • tieni sempre sotto controllo le informazioni che ti riguardano monitorando ciclicamente sui motori di ricerca il tuo nome e i tuoi prodotti;
  • rispondi sempre agli haters e alle critiche perché il silenzio spesso è interpretato come debolezza;
  • se il commento negativo sfocia in diffamazione, non esitare ad adire le vie legali.

La costruzione del nome

La web reputation non è solo “difesa dei confini”. Parallelamente alla tutela, ti devi costruire la reputazione online con una serie di accortezze che sono le seguenti:

  • cura (o fai curare da esperti) quotidianamente le pagine dei tuoi social per immettere in rete sempre nuovi contenuti che sai per certo essere positivi;
  • crea e mantieni un blog tematico sulle tue attività perché la gente ama chi fornisce contenuti utili ed è quindi portata a lasciare buone recensioni;
  • utilizza tutti gli strumenti di pubblicazione attuali, dalle campagna Facebook alla cura della presenza nella directories, per alimentare la macchina di costruzione del tuo marchio.

Ora che hai maggiore consapevolezza dell’importanza della web reputation nella crescita del tuo business, alza gli scudi per proteggerti. Come? Se sottoscrivi la nostra “Tutela legale”, avrai un avvocato sempre a tua disposizione a partire da soli 9 euro al mese.

Con la certezza di non avere costi folli per le tue controversie legali, ti spaventerà di meno querelare chi lavora per distruggere la tua reputazione online.

Scoprine di più su questa pagina o vieni a parlarne, senza impegno, con un nostro consulente nella nostra sede di Roma in via Timavo 3.

Back To Top