skip to Main Content
+39 06 3759141 Ag802@hdiarete.it
Polizza cristalli come funziona

Polizza cristalli, come funziona e cosa copre? E’ giusto cercare le risposte a queste domande. Così potrai essere certo di capire i benefici di questa tutela. Non si può prevedere quello che succede per le strade ma almeno puoi impegnarti ad aumentare la protezione dagli imprevisti in auto.

In Italia sono quasi 2 milioni le vetture colpite da danni ai vetri dell’automobile. Proprio per dare supporto a chi subisce questi danni nasce la polizza cristalli il cui scopo è:

riparare o sostituire il parabrezza rotto o danneggiato senza alcun costo aggiuntivo

Si tratta, in sostanza, di una garanzia accessoria che rende più ampia la copertura tipica delle tradizionali polizze RC auto.

Come funziona la polizza cristalli

E’ più raro che ci sia solo polizza cristalli. Generalmente si tratta di un prodotto venduto in abbinamento ad altri. Chi può farla? Principalmente:

  • chiunque non possieda un garage e deve tenere la macchina fuori tutta la notte;
  • chi per lavoro viaggia spesso in autovettura ed è quindi più esposto a rischi di questo tipo.

Il funzionamento della polizza cristalli è piuttosto lineare. Ci vogliono solo 3 passaggi:

  1. avviene il danno;
  2. il titolare della polizza cristalli contatta subito la sua assicurazione per denunciare l’incidente;
  3. l’agenzia avvia l’iter che porta alla riparazione o alla sostituzione dei cristalli danneggiati.

Attenzione. Per poter rendersi conto dell’entità del danno, le compagnie assicurative richiedono l’invio delle foto. Alcune compagnie, poi, richiedono anche un incontro con la persona alla guida al momento dell’incidente. Per valutarne la dinamica del danno insieme a chi è stato protagonista del sinistro.

Quando farla

Tieni a mente che la polizza cristalli si stipula contestualmente al contratto di assicurazione auto. Se sei interessato ad averla, fai subito la richiesta all’addetto dell’agenzia che si occupa della stesura del contratto.

L’attivazione della polizza cristalli avviene entro poche ore dalla firma. E’ bene, quindi, partire già informato sul prodotto per avere l’idea chiara che sia una tutela aggiuntiva da avere nella propria Rc Auto.

I documenti necessari

Alla base del capire come funziona la polizza cristalli ci sono i documenti necessari per la stipula. Sono gli stessi della Rc Auto e quindi:

  • documento di identità valido del cliente;
  • libretto di circolazione che attesti la proprietà del veicolo;
  • attestato di rischio come certificazione della sua storia assicurativa del cliente.

Cosa copre la polizza cristalli

Il centro di questo prodotto è piuttosto chiaro. Sottoscrivendo questa polizza potrai ottenere il rimborso delle spese di sostituzione o di riparazione dei danni subiti dai cristalli dell’automobile.

Sempre? Sia nei casi di rottura involontaria sia nei casi di danni causati da terzi. Generalmente sono inclusi anche gli eventi accidentali. Le compagnie sono solite coprire:

  • danni a parabrezza anteriore;
  • lunotto posteriore;
  • vetri di sportelli;

In alcuni casi viene offerta anche la copertura ai danni subiti dal materiale trasparente del tettuccio panoramico e dei finestrini anche quando non è vetro.

Cosa non copre

Dalla copertura della polizza cristalli restano esclusi gli specchietti retrovisori interni ed esterni. Non solo. Solitamente la copertura esclude anche rimborsi se i danni sono stati causati da:

  • rigature;
  • screpolature;
  • danni che i cristalli possono provocare ad altre componenti della vettura (quando, per esempio, la rottura del parabrezza danneggia l’interno dell’auto).

Quando si ripara

Capire una polizza cristalli come funziona non è poi così difficile ma è doveroso specificare che è facoltà della compagnia assicurativa riparare il parabrezza invece di sostituirlo. Quando?

Nel caso in cui la dimensione del danno ai cristalli non è superiore ai 2,5 centimetri di diametro e la lesione non impedisce al guidatore una corretta visuale. Il lunotto posteriore e i finestrini laterali, invece, devono sempre essere sostituiti.

Quanto costa

Ogni compagnia assicurativa fa la sua proposta sulla polizza cristalli. Alcune la regalano se un nuovo cliente sottoscrive una Rc Auto. Nel valutare il prezzo della Cristalli, considera, però, che riparare un parabrezza può arrivare a costare intorno ai 100 euro mentre sostituirlo arriva fino ai mille euro.

E’ uso comune che le compagnie garantiscano un risarcimento polizza cristalli al netto della franchigia  e cioè solo se il danno supera una quota stabilita in fase contrattuale a carico dell’assicurato. Facciamo un esempio. Se la franchigia è di 100 euro e il danno ammonta a 200 euro, significa che 100 euro li pagherà l’assicurato mentre 100 euro li rimborserà l’Assicurazione.

Sempre in fase di analisi dei costi, considera, infine, che alcune compagnie indicano nel contratto società di riparazioni convenzionate. Nomi e indirizzi di questi centri convenzionati solitamente sono indicati nel contratto, nella sezione relativa alle condizioni generali di assicurazione.

Ora la polizza cristalli come funziona e cosa copre lo sai. Non conosci ancora le vantaggiose offerte che possiamo farti noi a riguardo. Passa a trovarci nella sede di via Timavo 3 a Roma o richiedi un preventivo online senza impegno dal nostro sito.

Back To Top