skip to Main Content
+39 06 3759141 Ag802@hdiarete.it
Zanzare d’inverno

In piena estate il problema delle punture delle zanzare è fastidioso. In Italia ce ne sono a migliaia e in questa stagione l’assalto alle nostre gambe o braccia è totale. La brutta notizia, che riguarda il benessere di tutti, è che c’è in atto il riscaldamento globale, che causa, tra le tante cose, le zanzare d’inverno. Lo afferma uno studio e ci mette in guardia sui possibili rischi. Vediamolo insieme.

La ricerca

Le zanzare saranno sempre più attive anche nel periodo invernale: lo conferma un nuovo studio condotto dall’Università della Florida pubblicato sulla rivista “Ecology”. Il docente presso il Dipartimento di Ecologia e Conservazione della Fauna selvatica dell’Università della Florida Brett Scheffers in merito dichiara:

Nelle regioni tropicali, le zanzare sono attive tutto l’anno, ma non è così nel resto del mondo. Al di fuori dei tropici, le temperature invernali fanno andare le zanzare in una sorta di letargo chiamato ‘diapausa’. Tuttavia, con il cambiamento climatico, ci aspettiamo che le estati si allunghino e gli inverni diventino più brevi e più caldi. Cosa significherà questo per quelle zanzare legate al freddo? Come reagiranno?

I dettagli dello studio

Per dare una risposta a queste domande, gli autori dello studio hanno eseguito una serie di esperimenti con le zanzare prelevate a Gainesville, una città della Florida centro-settentrionale che si trova sulla linea di demarcazione tra climi subtropicali e temperati. I ricercatori hanno così confrontato il modo in cui le zanzare raccolte durante diversi periodi dell’anno hanno reagito ai cambiamenti di temperatura. Tecnicamente:

Gli scienziati hanno attirato le zanzare con speciali trappole che emettono anidride carbonica. Per una zanzara un forte odore di anidride carbonica indica, infatti, la presenza di un pasto nelle vicinanze. Grazie a queste trappole, i ricercatori sono riusciti a catturare più di 28.000 zanzare, rappresentative di 18 specie, e ne hanno campionato circa 1.000 in modo casuale, che poi hanno sottoposto in laboratorio a diverse temperature. Hanno scoperto che le zanzare nello studio sono ciò che chiamiamo “plastica”, il che significa che, come un elastico, la gamma di temperature che riescono a tollerare si estende e si contrae in diversi periodi dell’anno.

Gli esperti hanno rilevato che in primavera, quando le temperature notturne sono ancora fredde e le temperature diurne iniziano ad aumentare, le zanzare possono tollerare diversi sbalzi di temperature. In estate, invece, quando le temperature giornaliere sono più calde, l’intervallo delle temperature si riduce. Infine, nei mesi autunnali, l’intervallo si allunga nuovamente.

Questo ci indica che, poiché il cambiamento climatico rende i nostri autunni e inverni più caldi, le zanzare nelle regioni più temperate sono ben preparate per essere attive in quei periodi.

Il perché delle zanzare d’inverno

La capacità delle zanzare di adattarsi ai cambiamenti di temperatura è notevole e, per il nostro bene, il problema delle zanzare d’inverno non può essere ignorato. Il professor Daniel Hahn, coautore dello studio, infatti, spiega che:

Più zanzare ci sono, maggiore è il rischio che le malattie infettive si diffondano. La conoscenza è potere e sapere che le zanzare saranno più attive in più periodi dell’anno può spingere a prepararsi al cambiamento climatico.

Come ridurre la diffusione di malattie

Compreso il pericolo, come agire sul problema delle zanzare d’inverno? Secondo l’entomologo Peter Jiang, uno dei coautori dello studio, i residenti possono svolgere un ruolo importante nel controllo delle zanzare sia adesso che in futuro. Grazie a semplici azioni che potrebbero mettere in atto sarebbe possibile contenere la popolazione di zanzare:

Bisogna incoraggiare le persone a svuotare, rimuovere o coprire qualsiasi recipiente che potrebbe contenere acqua – in particolare vecchie bottiglie, lattine, spazzatura e pneumatici – riparare tubi che perdono, rubinetti esterni e schermi, coprire o capovolgere piccole imbarcazioni e, due volte una settimana, cambiare l’acqua nelle piscine per bambini, nelle vasche per uccelli e nei vasi con fiori e piante.

Questi sono semplici consigli che però possono fare tanto a livello di prevenzione. Come tanto può fare la nostra assicurazione sulla salute più in generale sul benessere tuo e della tua famiglia.

Globale Salute

Di base la nostra Globale Salute, tra i diversi benefici, offre:

  • Rimborso spese mediche in 4 modalità
  • Assistenza con centrale operativa h24
  • Anticipo indennizzo Europ Assistance
  • Viste specialistiche/accertamenti diagnostici/invalidità permanente/tutela legale

Se vuoi informazioni senza impegno, puoi compilare il form sottostante per essere richiamato quanto prima da un nostro consulente che sarà lieto di creare un preventivo gratuito sulle tue esigenze.

GLOBALE SALUTE
Si, acconsento a ricevere informazioni, promozioni e offerte esclusive e all'invio di materiale informativo e promozionale tramite email o posta
Back To Top