skip to Main Content
+39 06 3759141 Ag802@hdiarete.it
Come smaltire rifiuti col Coronavirus

Ci stiamo tutti reiventando una nuova vita. Per ovviare all’emergenza Coronavirus in Italia il governo ci chiede di #restareacasa e chiunque sia coscienzioso ed abbia a cuore la nazione lo sta facendo. Noi della L & N de’ Liguori siamo i primi in tal senso, come da subito abbiamo ideato il modo di non interrompere i nostri servizi ai clienti nonostante tutte le necessarie restrizioni. Uno di questi è il prezioso lavoro d’informazione che portiamo avanti col nostro blog. Ora più che mai le persone s’informano sul web su temi importanti.

Qua potrai capire come smaltire i rifiuti col Coronavirus.

La raccolta differenziata col virus

Ci sono diversi quesiti circa la gestione dello smaltimento rifiuti col Coronavirus:

  • Come smaltire le mascherine?
  • Come trattare i fazzoletti?
  • Come buttare i rifiuti domestici se sei positivo al Covid-19?
  • Se non hai sintomi, devi continuare a fare la raccolta differenziata?

A rispondere a tutti questi importanti quesiti ci pensa una fonte autorevole: il Ministero della Salute.

L’infografica su come come smaltire i rifiuti col Coronavirus

Per spiegare alle persone come smaltire i rifiuti col Coronavirus, il Ministero della Salute ha scelto una via veloce e moderna. Ha pubblicato sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità un’infografica dove spiega in maniera semplice ed immediata come gestire i rifiuti in questo periodo di emergenza sanitaria.

A linee generali, quello che emerge è che:

se non si hanno sintomi o l’obbligo di quarantena, si deve continuare a fare la raccolta differenziata come sempre, usando però l’accortezza, se si è raffreddati, di smaltire i fazzoletti di carta nella raccolta indifferenziata invece che nell’umido.

Al contrario, in quarantena obbligatoria o positivi al tampone, i rifiuti non devono essere differenziati. Vanno chiusi con due o tre sacchetti resistenti e non accessibili ad eventuali animali domestici.

I punti chiave della raccolta differenziata col Coronavirus

Il vantaggio dell’infografica su come smaltire i rifiuti col Coronavirus è che si visualizza molto facilmente e si può condividere in pochi click. Noi, comunque, riportiamo di seguito i passaggi chiave su come comportarsi.

Se non sei in quarantena o se non sei positivo

Se sei a casa ma non hai sintomi né sospetti di frequentazioni che ti mettano in tempi a rischio in zona rossa, devi:

  • continuare a fare la raccolta differenziata come sempre;
  • buttare i fazzoletti usati nell’indifferenziata;
  • gettare maschere e guanti nell’indifferenziata;
  • rinforzare la busta dell’indifferenziata con altre due o tre buste aggiuntive;
  • assicurarsi di chiudere bene col doppio nodo la busta.

Se sei in quarantena o positivo

Se, invece, sei risultato positivo al tampone Covid-2019 o, comunque, sei in un periodo di quarantena, è bene:

  • non differenziare la spazzatura gettando tutto nell’indifferenziata;
  • cercare di rinforzare i sacchetti dei rifiuti con due o tre sacchetti in aggiunta;
  • mettere guanti, mascherine e fazzoletti usati dentro ad una busta nella busta dell’indifferenziata;
  • non schiacciare i rifiuti con le mani e usare sempre i guanti nel chiudere i sacchetti:
  • cercare di smaltire i rifiuti una volta ala giorno per non tenerli in casa;
  • tenere gli animali domestici lontani dalla stanza in cui ci sono i rifiuti.

Ora ne sai di più su come smaltire i rifiuti col Coronavirus e le tante domande in apertura sono state evase. Sii scrupoloso perché queste settimane sono molto dure e per uscirne al meglio c’è bisogno del lavoro di tutti.

In questi giorni hai più tempo per leggere ed approfondire le nostre polizze sulla salute. Approfittane per scudare te e la tua famiglia in base alle tue esigenze . Un nostro consulente sarà lieto di rispondere a tutte le tue domande per farti creare, senza impegno, la polizza personale per te.

Back To Top